Combattere l’AIDS – Net Generation

+ o -. Il sesso confuso di Andrea Adriatico e Giulio Maria Corbelli. Italia 2010. 92′

In + o -. Il sesso confuso Andrea Adriatico (regista) e Giulio Maria Corbelli (giornalista) ripercorrono in prima persona gli ormai tre decenni vissuti nell’era dell’aids: la scarsa consapevolezza e il contagio negli anni ottanta, i progressi della medicina negli anni novanta, il silenzio calato negli ultimi anni, che il film vuole rompere. Al centro del loro interesse soprattutto la confusione e le trasformazioni che la malattia ha imposto nei rapporti umani e sessuali, non solo di chi ha avuto contatto con il virus. Uscito nella Giornata mondiale contro l’aids, il 1 dicembre, il dvd si compra in libreria o sul sito del film. www.piuomeno.eu

LILA del TRENTINO

La LILA è un’associazione di volontariato attiva in trentino dal 1997 che si occupa prevalentemente di fornire sostegno psicologico e legale a persone sieropositive e di diffondere la cultura della prevenzione, soprattutto tra i giovani, anche attraverso momenti formativi nelle scuole superiori. Gestisce uno sportello informativo sull’AIDS aperto lunedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 20.00 alle 22.00 martedì, giovedì e venerdì dalle 15.00 alle 19.00 presso la sede in via vittorio veneto 24 a Trento.. Tel. 0461/391420  email: [email protected] www.lila.it

AIDS 2010 – LA CONFERENZA DI VIENNA

In luglio si è tenuta a vienna la conferenza mondiale sulla lotta all’AIDS, organizzata dall’ONU. Nel corso della conferenza si è parlato non solo delle prospettive terapeutiche ma anche di altri importanti temi come l’accesso ai farmaci nei paesi in via di sviluppo e gli interventi per contenere la diffusione del virus. Il Governo Italiano che non era ufficialmente rappresentato ha accumulato a partire dal 2008 un debito di oltre 290 milioni di dollari nei confronti del Fondo Mondiale per la Lotta all’AIDS, denaro che sarebbe servito non solo per la ricerca di una cura, ma anche per la prevenzione nei paesi in via di sviluppo. www-aids2010.org

I NUMERI

160.000 il numero stimato dei sieropositivi in Italia

25% la percentuale di persone sieropositive che non sa di aver contratto il virus HIV

4000 il numero dei nuovi contagiati all’anno.

25.000 il numero dei malati di AIDS.

40% la percentuale di persone che scopre di aver contratto l’AIDS solo quando si manifestano i sintomi gravi

Fonte: Istituto Superiore di Sanità – novembre 2010

IL TEST

Il test è anonimo e gratuito e può essere fatto anche senza prescrizione medica in qualsiasi centro prelievi dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari. È sufficiente un normale prelievo di sangue periferico. Tracce del virus possono essere individuate attraverso il test solo tre mesi dopo essere stati contagiati. Anche se sei fedele al tuo partner può essere un gesto di responsabilità reciproca sottoporsi entrambi il test prima di mettere da parte le protezioni. Fare il test se hai avuto rapporti sessuali non protetti può salvare delle vite umane… non ultima la tua e quella di chi ami!

Le immagini sono tratte da “Yes we condom” campagna di prevenzione promossa dalla LILA nel 2009

Articolo scritto per il primo numero di Net Generation, giornalino del Gruppo Giovani di Terlago  – dicembre 2010. Clicca qui per leggere gli altri articoli del servizio sulla prevenzione dell’HIV.