Il RUOLO DEL TAVOLO DI LAVORO DEL PIANO GIOVANI

Quale contributo e quale valore aggiunto può dare alla stesura di un piano giovani di zona il tavolo di lavoro formato da amministratori, giovani e rappresentanti del mondo dell’associazionismo?

Cinque anni fa Tiziano Salvaterra, allora assessore all’istruzione e alle politiche giovanili presentò un disegno di legge per l’istituzione dei piani giovani di zona. Questo ha rappresentato un cambiamento radicale nel modo di concepire le politiche giovanili passando che sono diventate qualcosa di più che uno strumento di prevenzione del disagio.

Negli anni sono stati costituiti in Trentino quasi 30 tavoli di lavoro che oggi sono diventati un importante punto di riferimento per raccogliere e sviluppare sul territorio le progettualità proposte da e per il mondo giovanile.

Mercoledì 2 febbraio insieme a Debora Nicoletto, Tiziana Bresciani e Claudio Stedile del dipartimento istruzione della Provincia Autonoma di Trento, durante il primo incontro del progetto formazione 2011 del Piano Giovani di Zona, parleremo degli obiettivi con cui la Provincia ha creato i tavoli di lavoro e quale ruolo possono avere i componenti del tavolo nel supporto alla progettualità delle associazioni del Territorio.

L’incontro che si terrà nella sala consigliare del Comune di Terlago è aperto al pubblico, ma rivolto prevalentemente ai componenti del tavolo.

Scarica il volantino [.pdf]

I commenti sono chiusi.